Si avvicina la release 1.3 di symfony, preparate le vostre applicazioni alla migrazione.

È da poco presente sul branch della nuova versione un documento che spiega come controllare se la propria applicazione sia compatibile e come, nel caso, renderla tale. Come dichiarato più volte da Fabien, la versione 1.3 di symfony non introdurrà grandi novità, ma continuerà l’opera di ottimizzazione iniziata con la 1.2. Quest’opera ha visto all’inizio lo stato di deprecated per alcune funzionalità, derivanti direttamente dalla prima versione del framework, ed ora l’esclusione delle stesse dal codice distribuito.

Questo significa che per portare le nostre applicazioni a symfony 1.3 dovremo controllare di non includere nessun helper derivante dalla vecchia gestione dei form o che utilizzi sfProtoculousPlugin.

Non solo. Sono stati rimossi i task project:freeze e project:unfreeze in quanto dalle ultime specifiche il path di symfony sarà impostato direttamente all’interno della classe ProjectConfiguration definita in config/ProjectConfiguration.class.php. Mi raccomando, seguite le linee guida che suggeriscono di inserire i sorgenti di symfony in lib/vendor/symfony/ poi al massimo userete dei symlink per questa directory.

Mancano ancora 3-4 mesi al rilascio di questa versione di symfony, ma vi consiglio fin da ora di dare un occhio al vostro progetto al fine di migrare il più facilmente possibile quando sarà pronta.